Progetto IrriveRender

Irriverender è un progetto che nasce dal desiderio di fare una rete “peer to peer” tra giovani professionisti per condividere competenze, contatti ed esperienze lavorative che richiedono la collaborazione di più figure.

Spesso, nelle professioni tecniche, le commesse non mancano, ma alcuni lavori sono troppo impegnativi per un solo professionista (tempi stretti di consegna rispetto alla mole di lavoro o troppe competenze per una sola figura, per quanto preparata essa possa essere).
Per questo, spesso, il giovane freelance preferisce “snaturarsi” lavorando formalmente come collaboratore, ma di fatto come “dipendente” di un anziano professionista.

Il progetto Irriverender vuole dare la possibilità a noi giovani di collaborare in modo orizzontale e non verticale, condividendo le conoscenze, mettendo insieme le forze per una reciproca crescita formativa e professionale.

L’idea è che il lavoro sia per tutti etico e sostenibile, tramite l’uso di sedi condivise (coworking), di software opensource, tramite l’ottimizzazione delle risorse informatiche in modo che non sia sempre necessario lavorare fisicamente insieme o negli stessi orari, e soprattutto condividendo gli strumenti di formazione (guide free, videoguide, nuovi software, nuovi social media) tramite una piattaforma virtuale.

Gli irriverenders sono dei professionisti diversi tra loro, ma uniti dalla grande stima reciproca e fiducia, voglia di fare e di mettersi in gioco.
Ovviamente l’irriverenza non è verso chi vorrà dare fiducia al team, ma sempre e solo verso un sistema che troppo spesso penalizza chi vuole innovare e apportare qualità e cambiamento.